Arianna Chieli

BLOG

..nonostante la mia ampia frequentazione di luoghi di benessere, la mia calma karmica si è infranta di fronte all’atto vandalico bieco e meschino perpetuato ai miei danni: mi hanno spaccato tutti (sigh!) i vetri della mia pouf mobile. Ma dico, che cazzo: è una Punto del 1997, aperta da entrambi i lati perchè dopo che mi avevano scardinato le aperture 4 volte mi sono detta “sai che c’è, se volete salirci e fare un riposino, fate pure!”

Quindi neanche da dire che volessero rubare qualcosa. No, l’ignoranza barbara dell’atto vandalico. Ecco allora, io faccio l’Alex Drastico della situazione e , carissimi bastardi, vi auguro di mangiare risobiancoemmerda per i prossimi 100 anni, e soprattutto, di restare così. Spero che nella prossima reincarnazione vi aspetti la zanzara. Perchè il ladro Robin Hood posso anche capirlo, tipo che vai a casa, che ne so, di Cirino Pomicino e porti via tutto quello che puoi. Alla fine, chiunque tu sia, sta sicuro che un po’ del malloppo è roba tua. Ma rubare a me, che per guadagnare 700 euro ci metto una vita, che mi veniva da piangere alla vista della disfatta, peggio di Barletta. Fotuna che abito in un quartiere residenziale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *